Chirurgia del ringiovanimento

I primi segni d’invecchiamento del viso posso comparire dopo i 35 anni a seconda dello stile di vita e del sole preso negli anni. Alcuni piccoli interventi possono rallentare o annullare tali segni da quell’eta in poi.
 
La blefaroplastica, ad esempio, tende a correggere le alterazioni della palpebra superiore e inferiore. Tale intervento si esegue in anestesia locale con incisioni minime che poi non lasceranno alcun segno o cicatrice visibile.

Il minilifting è adatto anche all’apparire dei primi segni dell’invecchiamento con minime incisioni raramente visibili.
Anche per il collo è possibile effettuare un lifting con piccole incisioni non visibili correggendo così il doppio mento o la pelle del collo estremamente ceduta.

Ci sono adesso anche dei nuovi strumenti come i fili (THREADS) che permettono di effettuare nei casi meno evidenti un lifting non chirurgico con ottimi risultati.
 
Nel corpo l’invecchiamento si manifesta con lassità cutanea, cedimento e assottigliamento della pelle. Questo avviene sul seno e sul corpo. Il seno, anche in età giovanile, dopo dimagramenti o allattamenti prolungati, può subire tale cambiamento .

Anche la pelle del corpo può subire dei cambiamenti dopo perdite di peso o invecchiamento.

Gli interventi indicati sono quelli di riposizionamento della ghiandola mammaria e quelli di riduzione dell’eccesso cutaneo. Le tecniche che utilizzano i laser sono spessoassociate alle tecniche chirurgiche per ottenere un migliore risultato.